Eventi

Il Brooklyn Museum prepara una retrospettiva-omaggio a Virgil Abloh

Di

Ansa

Pubblicato il



13 feb 2022

Il Brooklyn Museum sta preparando una retrospettiva-omaggio a Virgil Abloh mentre le sneaker Nike Air Force 1 disegnate dallo stilista per Louis Vuitton volano alle aste di Sotheby’s: 200 paia erano in palio online e l’incasso finale è stato di oltre 25 milioni di dollari, otto volte la stima di partenza con una media di centomila dollari a paio.

Virgil Abloh

Abloh, direttore creativo della maison francese, era considerato un vero genio della moda. È morto lo scorso novembre a soli 41 anni per una rara forma di tumore e adesso la sua creatività, dopo l’ultima passerella del 21 gennaio al Carreau du Temple a Parigi, torna ad esprimersi nelle rassegne postume.

La prima sarà questa estate al Brooklyn Museum, una istituzione newyorchese che si sta ritagliando uno spazio alternativo al Costume Istitute del Metropolitan per mostre dedicate alla moda. Intitolata “Virgil Abloh: Figures of Speech”, la retrospettiva svilupperà temi inizialmente esplorati nel 2019 al Museum of Contemporary Art di Chicago, aggiungendo nuovi oggetti mai visti prima provenienti dall’archivio dello stilista e un focus speciale sulla sua relazione con New York: ad esempio come “guest designer” nel 2012 per l’innovativa linea Hood by Air che fece conoscere l’iconico stile di streetwear della metropoli al pubblico dell’alta moda.

Incluse nella mostra saranno altre più celebri collaborazioni di Abloh come quelle con l’artista Takashi Murakami, il rapper Kanye West e l’architetto Rem Koolhaas. Pezzi disegnati per la sua linea di moda Off White saranno affiancati a quelli dalle collezioni uomo Louis Vuitton in una carrellata di venti anni di lavoro esposta dal primo luglio alla fine di gennaio 2023 e ancorata alla “scultura sociale” nella grande rotonda al centro del museo: una struttura disegnata ad Virgil per contrastare la storica assenza di spazio accordato ad artisti afro-americani e di colore nelle istituzioni culturali. A Chicago la mostra attirò oltre cento mila visitatori e dovette essere prolungata oltre la data di chiusura prima di andare in tour a Boston e Atlanta.

Che la retrospettiva di Brooklyn, inizialmente immaginata come una riflessione di metà carriera e ora trasformata in un omaggio postumo, sarà un successo di pubblico lo anticipa l’attenzione rivolta all’asta di Sotheby’s che ha visto ben 10 mila puntate, un 75% di nuovi compratori e oltre due terzi dei potenziali acquirenti sotto i quarant’anni. Il paio di sneaker più caro è stato pagato 352 mila dollari (23 volte la stima di partenza), 75 mila hanno comprato quello più economico. I fondi raccolti andranno al Virgil Abloh ‘Post-Modern’ Scholarship Fund, un fondo che sostiene la formazione accademica di studenti promettenti di origine Nera, afro-americana o di discendenza africana: è stata l’asta di beneficenza di maggior valore in quasi dieci anni di storia di Sotheby’s.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.

Source by [author_name]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *