Business

Vestiaire Collective acquisisce Tradesy – Notizie : business (#1387225)


Pubblicato il



15 mar 2022

Vestiaire Collective, piattaforma specializata nel settore della moda second-hand di lusso, ha annunciato l’acquisizione di Tradesy, azienda operante sempre nel settore della moda second-hand negli Stati Uniti. I termini finanziari dell’accordo non sono stati divulgati.

“La transazione di oggi rappresenta un punto di svolta per il settore del second-hand di lusso. Unendo le forze con Tracy e il suo team, continueremo a far sì che i nostri clienti siano il volano del cambiamento, facendo della moda di seconda mano una prima scelta. Con questo accordo confermiamo l’ambizione di Vestiaire Collective di essere un vero player globale, promuovendo la circolarità in Europa, negli Stati Uniti e nell’area Asia-Pacifico”, ha commentato Maximilian Bittner, CEO di Vestiaire Collective.

Le due realtà aumenteranno la dimensione e la portata dei loro marketplace, di cui beneficeranno direttamente venditori ed acquirenti. La nuova società vanterà così una community di 23 milioni di membri e un catalogo composto da 5 milioni di prodotti di moda, raggiungendo un pubblico ancora più vasto.

La piattaforma francese è cresciuta a un passo sostenuto negli Stati Uniti, che sono diventati il suo mercato principale. In particolare, dall’inizio del 2022, la società ha aumentato il suo Gross Merchandise Volume (GMV, volume lordo di merci) negli USA del 75% rispetto all’anno precedente.

Vestiaire Collective aprirà anche un nuovo centro di autenticazione nell’area di Los Angeles (il quinto della società a livello globale, il secondo negli Stati Uniti).

Maximilian Bittner, CEO di Vestiaire Collective, e Fanny Moizant, fondatrice e Presidente di Vestiaire Collective, continueranno a rivestire i rispettivi ruoli anche nella nuova società, mentre Tracy DiNunzio, fondatrice e CEO di Tradesy, diventerà CEO delle operazioni in territorio statunitense.

I team delle due piattaforme si fonderanno per favorire la condivisione delle best practice e supportare una crescita accelerata sul mercato USA. Coerentemente con l’approccio globale di Vestiaire Collective per quanto riguarda la tecnologia, verrà creato a Los Angeles anche un hub tecnologico che fornirà maggiori integrazioni grazie alla combinazione dei due business, e questo su base continuativa.

“Siamo stati molto colpiti dai grandi risultati di Tracy e del team Tradesy degli ultimi anni e non vediamo l’ora di avere l’opportunità di lavorare assieme per continuare a cambiare il modo in cui le persone consumano la moda”, ha precisato Fanny Moizant, fondatrice e Presidente di Vestiaire Collective.

“Fanny, Max e tutto il loro team hanno fatto un ottimo lavoro rendendo Vestiaire Collective il marketplace leader del nostro settore globale. Con la transazione di oggi, siamo posizionati in modo da migliorare significativamente l’esperienza dei clienti statunitensi”, ha dichiarato Tracy DiNunzio, fondatrice e CEO di Tradesy.

Fondata a Parigi nel 2009, oggi Vestiaire Collective ha sedi anche a New York, Hong Kong e Singapore, oltre ad un hub tecnologico a Berlino. La piattaforma propone un catalogo di 3 milioni di articoli pre-loved, con circa 550.000 nuovi arrivi ogni mese.

La statunitense Tradesy propone compravendita peer-to-peer di prodotti moda di lusso. Con vendite per oltre $2 miliardi di articoli moda pre-owned, Tradesy possiede una community di 7 milioni di membri e un catalogo di milioni di pezzi autentici di lusso, che l’hanno resa leader di mercato nel suo settore.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *