Moda

Eligo Milano, dalla sartoria al market place della moda con 1.600 consulenti di stile


I punti chiave

  • L’ex sartoria lombarda Eligo Milano si è evoluta in un market place ihe offre consulenze di stile
  • Ha 7mila clienti principalmente tra i 30 e i 35 anni
  • La prima tappa alla conquista dell’estero è l’Olanda, alla fine dell’anno

Abbigliamento uomo e donna, accessori, prodotti di bellezza. Soprattutto consulenze personalizzate per individuare il proprio stile, l’outfit giusto per ogni tipo di evento, scegliendo tra una quarantina di brand di nicchia di alta qualità, prodotti da piccole aziende artigianali del made in Italy. Nata come sartoria maschile, Eligo Milano oggi è presente nelle principali città italiane e si prepara a fare il proprio ingresso ad Amsterdam, Londra e Parigi.

La formula è sempre la stessa, basata sull’offerta gratuita di un servizio di consulenza a chi, come spiega uno dei suoi fondatori, Giulio Manno, «vuole essere sempre curato e differenziarsi». Una formula che ha già convinto 7mila clienti. «Hanno tra i 30 e i 35 anni – prosegue Manno – e vivono prevalentemente in grandi centri urbani. Sono dirigenti, imprenditori, professionisti con una capacità di spesa medio-alta e che cercano prodotti di qualità insieme a una consulenza su misura».

Quella di Eligo Milano è una piccola storia di successo nata dalla passione per il fashion di Naomi Kohashi, Giuseppe Catella e Giulio Manno, durante un Mba alla Bocconi. Tutti e tre cercavano nuovi modelli di business nel campo della moda. E il passo da sartoria maschile a market place, dove far emergere la qualità dei prodotti artigianali italiani, è stato breve. Nata nel 2016, tre anni dopo aveva già virato sulle consulenze, aprendo la propria proposta anche alla donna e reclutando 1.600 personal stylist, tra Italia (dove si concentra il 95% dei consulenti), Romania, Singapore, Emirati Arabi, Svizzera e Spagna. Tutti al servizio del cliente, gratuitamente (e sia online sia a domicilio), che cerca una selezione di capi unitamente a consigli su come sceglierli e abbinarli.

Gli stylist, a loro volta, sono persone, in prevalenza donne tra i 30 e i 45 anni, accomunate dall’amore per il gusto che seguono un periodo di formazione prima di entrare nel team e proporre capi che sono il risultato di una operazione di scouting in tutta Italia. «Proponiamo abbigliamento e accessori di nicchia – dice Manno -, prodotti da piccole realtà artigianali che hanno la necessità di essere veicolate e raccontate. Parliamo di capi e accessori di alta qualità che si inseriscono in un mercato di nicchia di fascia medio-alta. E le aziende contribuiscono alla formazione degli stylist, spiegando loro che cosa c’è dietro ogni prodotto, in termini di ricerca e innovazione».

Eligo Milano, che dispone anche di un negozio e di uno showroom nel capoluogo lombardo, adesso ha l’obiettivo di raggiungere i 10 mila clienti, anche grazie all’espansione all’estero, con l’apertura di piccoli negozi temporanei e campagne di marketing per far conoscere l’azienda e il servizio che propone.

Link Sorgente

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *