Saloni/fiere

a settembre tornano gli espositori asiatici


Pubblicato il



21 lug 2022

Vicenzaoro September – The Jewellery Boutique Show (VOS) tornerà nel quartiere fieristico di Vicenza dal 9 al 13 settembre, assieme alla terza edizione di VO Vintage (9-11 settembre). Il numero di espositori si avvicina ai livelli pre-Covid, fa sapere l’organizzatore della manifestazione, IEG, sottolineando il ritorno in fiera di aziende provenienti da India e Far East, Hong Kong, Cina e Tailandia.
 

La manifestazione si svolgerà dal 9 al 13 settembre – vicenzaoro.com

Durante il salone sarà presentato il nuovo Trendbook 2024+, con le tendenze di consumo e le anticipazioni di Trendvision, l’osservatorio indipendente di IEG diretto da Paola De Luca che esplora l’evoluzione dei consumatori del mondo del lusso.
 
Per quanto riguarda l’andamento dei mercati, Club degli Orafi e Direzione Studi e Ricerche di Intesa San Paolo terranno l’incontro “Il settore orafo italiano. Uno scenario complesso e incerto”, dove saranno approfondite tematiche relative alle filiere orafo-gioielliere nazionali, alla domanda internazionale di preziosi, agli effetti delle crisi internazionali e delle politiche monetarie USA sull’accessibilità e al costo delle materie prime.

“Nel primo trimestre del 2022, rispetto alla progressione favorevole dell’export italiano nel 2021 sui mercati statunitense, cinese, svizzero ed emiratino, il settore orafo italiano rafforza la crescita sui mercati internazionali con variazioni superiori al 30% sia in valore sia in quantità, tanto da superare del 9% i dati del 2019. D’altra parte deve confrontarsi con una battuta d’arresto della domanda globale di preziosi registrata nei primi tre mesi di quest’anno, che cala al -6,9%”, anticipa il comunicato stampa diramato.
 
Infine, CIBJO, Confederazione mondiale della gioielleria, conferma la presenza in fiera con due giornate di seminari dedicati alle tematiche della CSR. In programma un focus sulla necessità di nuovi modelli di marketing più attenti all’uguaglianza di genere, attraverso un’analisi sul messaggio e sulla dinamica di acquisto dei diamanti, che hanno sempre parlato un linguaggio esclusivamente maschile in quanto acquistati e regalati dall’uomo; un paradigma che oggi va ripensato alla luce della libertà di scelta del pubblico femminile.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Source link

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *