Sfilate

Firenze celebra 70 anni della prima sfilata in Italia


Di

Ansa

Pubblicato il



24 lug 2022

Il 22 luglio del 1952 è una data che molti addetti ai lavori del settore moda non dimenticano: quel giorno, per la prima volta in Italia, fu organizzata una sfilata nell’ormai nota Sala Bianca di Palazzo Pitti, un evento storico che recava la firma di Giovanni Battista Giorgini che ebbe l’intuizione di lanciare la moda italiana nel mondo. Oggi Firenze celebra i 70 anni da quella prima sfilata in quel prestigioso salone da musica e ballo che da quel momento avrebbe ospitato le sfilate di moda per oltre trent’anni.

Ansa

Le celebrazioni si sono svolte il 21 luglio a Villa Favard, sede del Polimoda, con una conferenza stampa tenuta dal presidente di Polimoda Ferruccio Ferragamo, il presidente di Palazzo Feroni Finanziaria Giovanna Gentile Ferragamo, l’amministratore delegato di Pitti Immagine Raffaello Napoleone e il presidente dell’Archivio Giorgini, Neri Fadigati.

“Firenze è stata culla del Made in Italy grazie all’intuizione di Giovanni Battista Giorgini, qui è nata una nuova concezione della moda e quello stile italiano che ci invidiano nel mondo”, ha detto Ferruccio Ferragamo. “Quale miglior luogo per accogliere questa ricorrenza di una fucina di talenti come questa scuola?”. “A Giorgini avrebbe fatto piacere celebrare i 70 anni qui al Polimoda”, ha risposto Fadigati, ricordando il grande sostegno sempre dato ai giovani talenti. E infatti proprio Giorgini, al tempo, fu tanto innovatore e visionario da dare il via a quella che oggi conosciamo come la moderna concezione del settore moda.

“Giorgini è stato protagonista di una stagione che a Firenze regalerà un primato”, ha ricordato il presidente della Regione Eugenio Giani. Basta ricordare che la prima sfilata organizzata da Giorgini fu seguita da oltre 300 operatori provenienti da tutto il mondo. I passaggi successivi sono nella storia del costume: nel 1954 fu fondato il Centro di Firenze per la Moda Italiana e, nella Sala Bianca, debuttarono stilisti come Irene Galitzine, Sarli, Balestra, Krizia, Biki, Ferragamo, Valentino, Armani e molti altri.

Oggi, in occasione dell’anniversario, l’Archivio Giovanni Battista Giorgini della Moda Italiana ha digitalizzato in alta definizione una selezione di circa 1.500 documenti, tra fotografie, lettere, inviti, programmi e materiali stampa. Grazie a questo materiale Polimoda e Gruppo Editoriale hanno realizzato un libro che verrà presentato il prossimo settembre: il volume racconta la complessa e articolata figura di Giorgini, dagli esordi nel mondo dell’export nel 1922 fino al 1965, anno della sua uscita di scena dalle sfilate alla Sala Bianca.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.

Source link

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *