Moda

Con “Via Veneto Edition” Roma prosegue il rilancio della moda


Moda sostenibile, le eccellenze dell’artigianato, marchi globali, e il set di Via Veneto: domani alle 21 la celebre via romana ospiterà l’evento “Roma è di Moda. Via Veneto Edition”, uno spettacolo ideato e curato di Stefano Dominella con la direzione artistica di Guillermo Mariotto, promosso da Roma Capitale e dall’Assessorato Moda, Grandi Eventi, Turismo e Sport.

“Via Veneto Edition”, che si svolgerà su un grande palco di 30 metri allestito davanti a Porta Pinciana, è pensato come un susseguirsi di quadri moda, momenti di danza (con la partecipazione dell’étoile Alessio Rezza e dei ballerini del Corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma, che danzeranno una coreografia sul tema dell’inclusione creata da Giovanni Castelli), l’interpretazione di brani ispirati alle opere di Federico Fellini ed Ennio Flaiano, che codificarono e raccontarono la Dolce Vita (Flaiano firmò soggetto e sceneggiatura del film che proprio per i costumi vinse il premio Oscar nel 1962), ma anche di Anna Magnani.

Anita Ekberg protagonista di “La Dolce Vita” di Federico Fellini con il celebre abito in velluto nero firmato da Fernanda Gattinoni

Su un grande schermo, inoltre, saranno proiettate immagini che reinterpretano appunto la Dolce Vita, alla presenza di Rino Barillari, protagonista dell’omaggio alle iconiche figure dei Paparazzi. Con la regia di Rossano Giuppa, sei storie di moda dense di cultura, arte e alto artigianato saranno raccontate attraverso 100 abiti: apriranno lo spettacolo le creazioni dell’archivio storico privato di Stefano Dominella, creati dai couturier che hanno scritto le pagine più importanti dell’alta moda italiana, da Antonelli a Irene Galitzine, da Fabiani a Valentino, da Lancetti a Sarli, che hanno iniziato la loro carriera proprio a Roma. Ci sarà anche un tributo ad Anita Ekberg, che apparirà avvolta nell’originale abito sirena di velluto nero realizzato per il film premio Oscar di Federico Fellini da Fernanda Gattinoni.

Particolare attenzione al tema della sostenibilità con abiti sui quali appariranno elementi in gomma riciclata derivata da pneumatici inutilizzati forniti da Ecopneus, società costituita dai principali produttori di pneumatici operanti in Italia (Bridgestone, Continental, Goodyear-Dunlop, Marangoni, Michelin e Pirelli), cui nel tempo si sono aggiunte molte altre aziende, e principale operatore della gestione dei Pneumatici Fuori Uso in Italia.

Fra i designer che porteranno a Roma la loro eco-couture anche Alessandro Consiglio, i gioielli etici di DiamonDiamond di Andrea Falcioni, le borse di Marta Giacomini, i cappotti realizzati con nastri di vecchi VHS lavorati all’uncinetto, Francesca Liberatore e Federico Firoldi.

Link Sorgente

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *