Business

Estée Lauder potrebbe aggiudicarsi il beauty di Balmain


Versione italiana di

Laura Galbiati

Pubblicato il



2 set 2022

Continuano le speculazioni sul portafoglio di marchi di Estée Lauder. Se poche settimane fa il Wall Street Journal (WSJ) indicava che il gruppo cosmetico americano era in trattative per l’acquisizione del marchio di lusso statunitense Tom Ford, ora è Balmain a catalizzare l’attenzione.

Olivier Rousteing, direttore artistico di Balmain – Courtesy

Infatti, secondo Business of Fashion, Estée Lauder, che ha in portfolio brand come Too Face, Clinique e Kilian Paris, potrebbe firmare una partnership con Balmain per sviluppare una linea di cosmetici.
 
Acquisito nel 2016 per 620 milioni di dollari dal fondo di investimento del Qatar Mayhoola, Balmain è già presente nell’universo nella bellezza con la sua linea per capelli Balmain Hair Couture e ha già sviluppato collezioni di profumi, in particolare con il gruppo francese Interparfums, che è stato il licenziatario del beauty della griffe dal 2011 al 2017.

Fondata nel 1945 da Pierre Balmain, da 11 anni Balmain ha Olivier Rousteing come Direttore Artistico. Estée Lauder potrebbe anche voler capitalizzare il successo dello stilista, che ha dato nuovo slancio alla maison e che su Instagram è seguito da oltre 8 milioni di persone.
 
Business of Fashion ricorda anche che con la linea beauty di Tom Ford, anche lui stilista e personaggio emblematico, il gruppo americano ha superato il miliardo di dollari di fatturato. Nell’esercizio fiscale 2021/2022, chiuso il 30 giugno, Estée Lauder ha registrato un giro d’affari di 17.74 miliardi di dollari, in salita del 9% rispetto allo scorso anno.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati