Business

il CEO David Dayan porta la sua partecipazione al 37,17%


Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



2 set 2022

Si tratta della conclusione di un ciclo di transizione iniziato quasi un anno fa, quando nell’ottobre 2021 Thierry Petit annunciò la volontà di lasciare il gruppo ShowroomPrivé. Lo scorso giugno, il dirigente francese aveva comunicato anche la sua uscita dal capitale sociale, che deteneva per il 17,60% via 20,9 milioni di euro. Anche Eric Sitruk (Fashion Bel Air) rileva una parte delle azioni dell’ex CEO di ShowroomPrivé, aumentando la sua partecipazione dal 5% al 7,53%.

David Dayan – ShowroomPrivé

L’annuncio arriva in un contesto difficile per ShowroomPrivé, che ha registrato una contrazione delle vendite del 21% nel primo semestre, pur riuscendo a rimanere redditizia, visti gli 1,6 milioni di euro di profitti. Difficoltà che l’azienda aveva preannunciato già a marzo, di fronte all’impatto atteso della guerra in Ucraina e dell’inflazione crescente sui comportamenti d’acquisto.

“In questo contesto, ci diciamo che il nostro mestiere di ‘smaltitori di scorte’ ci consente di proporre dei grandi marchi a buoni prezzi in un momento in cui i consumatori vorranno sbizzarrirsi garantendo contemporaneamente il loro potere d’acquisto”, ha spiegato a giugno David Dayan a FashionNetwork.com. “Restiamo comunque vigili sul secondo semestre, perché non sappiamo come si orienteranno i consumi. Tale periodo potrebbe rivelarsi difficile se l’inflazione continua così. Come i marchi stessi, ogni mese siamo obbligati a ridefinire il budget dell’attività”.

La modifica del management e del capitale della società giunge al termine di un periodo di riorganizzazione e trasformazione del business di ShowroomPrivé. Una fase iniziata nel 2019 quando, di fronte alle scarse prestazioni riscontrate, i co-fondatori David Dayan e Thierry Petit avevano reinvestito nell’azienda che, secondo loro, era “cresciuta troppo in fretta”.

Dopo tre anni di perdite prima della crisi sanitaria globale, l’azienda quotata è riuscita a registrare 27,3 milioni di euro di utili nell’esercizio 2021, mentre il volume delle sue vendite è aumentato del 3,1%. L’attività continua ad evolversi, grazie in particolare al lancio lo scorso giugno di “Le Village”, uno spazio di vendita permanente dedicato a proposte premium.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati