Industria

Jill Beraud nominata alla Presidenza del consiglio di amministrazione


Versione italiana di

Laura Galbiati

Pubblicato il



5 set 2022

Fashion for Good, la piattaforma dedicata all’innovazione sostenibile nella filiera della moda, ha accolto il 1° settembre Jill Beraud nel ruolo di Presidentessa del Consiglio di Amministrazione. Succede a Edward Brenninkmeijer (C&A).

Jill Beraud – Fashion for Good

Jill Beraud opera come Amministratore Indipendente di Levi Strauss & Co dal 2013. Tra le numerose responsabilità che ha ricoperto c’è la carica di Vicepresidente del retail globale e dell’e-commerce per Tiffany&Company, nel 2014 e 2015. È stata anche Direttrice Marketing del gruppo PepsiCo, poi Presidentessa della joint venture Starbucks/Lipton.
 
La sua carriera l’ha portata anche ad assumere diverse posizioni di responsabilità all’interno di Procter & Gamble e Limited Brands, dove era Responsabile Marketing per Victoria’s Secret.

“Jill ha dimostrato creatività, leadership e passione per la trasformazione positiva”, ha dichiarato Katrin Ley, Direttrice Generale di Fashion for Good. “Il suo profondo impegno nel supportare soluzioni innovative e la grande esperienza nello sviluppo del business rafforzano l’ambizione di un cambiamento su larga scala per Fashion for Good “.
 
Fashion for Good si è data come missione di rendere la moda più responsabile. Un percorso intrapreso da aziende come Adidas, Kering, Chanel, Bestseller, C&A, Otto Group, Patagonia, PVH, Stella McCartney, Reformation e Zalando.
 
Nella primavera del 2021, l’organizzazione ha lanciato un’iniziativa sulle fibre PHA, poliesteri biodegradabili il cui potenziale di sostenibilità e riciclabilità sarà valutato da Fashion for Good. La posta in gioco è alta: derivato dagli idrocarburi, il poliestere pesava il 52% della produzione mondiale di fibre all’inizio della crisi sanitaria.
 
Più recentemente, Fashion for Good ha avviato un consorzio dedicato alla ricerca sui processi di pretrattamento e tintura sostenibili per l’industria. L’ente ha inoltre pubblicato con Textile Exchange una mappa dei traccianti medico-legali o traccianti chimici degli additivi che consentono di autenticare l’origine dei materiali nelle diverse fasi di lavorazione.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.



Source link

Articoli correlati