Business

Kanye West conclude la sua partnership con Gap e vuole aprire boutique proprie


Di

AFP

Versione italiana di

Laura Galbiati

Pubblicato il



20 set 2022

L’artista, produttore musicale e stilista Kanye West, conosciuto oggi come Ye, ha comunicato a Gap la sua intenzione di interrompere unilateralmente la partnership con il marchio di prêt-à-porter e ha annunciato la volontà di aprire negozi propri.

DR

“Gap non lascia a Ye altra scelta che porre fine alla loro collaborazione”, ha scritto il suo avvocato, Nicholas Gravante, in una lettera il cui contenuto è stato trasmesso all’agenzia di stampa AFP, “per il mancato rispetto” dei termini del contratto.
 
Wall Street ha reagito male all’annuncio: il titolo ha infatti perso quasi il 3%. Secondo diversi media americani, l’artista rimprovera a Gap soprattutto i ritardi nella commercializzazione dei prodotti della gamma Yeezy, che ha creato per l’insegna.

Previsti nella seconda metà del 2021, sono arrivati sugli scaffali nel luglio 2022; solo alcuni pezzi unici erano già stati messi in vendita lo scorso anno. Ye afferma inoltre che Gap non ha rispettato l’impegno di aprire punti vendita dedicati Yeezy Gap.
 
Secondo i media americani, questa lettera di rottura era stata preceduta da un’altra, inviata ad agosto e che dava 30 giorni a Gap per rispettare i propri obblighi contrattuali. “Ye ha tentato di risolvere queste questioni con Gap, direttamente e tramite il suo avvocato”, si legge nella lettera. “Ciò non lo ha portato da nessuna parte.” “Ye andrà avanti per recuperare il tempo perso, aprendo negozi Yeezy”, preannuncia inoltre l’avvocato nella lettera inviata a Gap.
 
Annunciata in pompa magna nel giugno 2020, questa partnership era stata ben accolta e vista come un modo per Gap, la cui immagine stava perdendo smalto, per rilanciarsi.
 
Secondo il New York Times, Gap si aspettava vendite annuali di circa 1 miliardo di dollari dai soli prodotti Yeezy entro cinque anni (la partnership aveva una durata di dieci anni). Kanye West, da parte sua, vedeva questa collaborazione come un modo per rendere accessibili i suoi prodotti, dopo essersi limitato a delle serie ridotte a prezzi elevati, finanziate da Adidas.
 
La collezione, lanciata dunque nel 2022, riprende i codici stilistici di Kanye West, con abiti larghi e colori scuri, oltre a declinazioni del famoso pull con cappuccio (hoodie), pezzo di riferimento del catalogo Gap.
 
In difficoltà da diversi anni, Gap ha pubblicato ad agosto un fatturato trimestrale ancora in calo del 10%. Da ottobre 2020 il gruppo ha avviato la chiusura, in Nord America, di circa 350 negozi Gap e Banana Republic, altra insegna controllata dall’azienda, che possiede anche i marchi Old Navy e Athleta.

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati