Business

Da Herno un mix di fit, colori e materiali per l’estate 2023


Pubblicato il



23 set 2022

Herno ha presentato a Milano la collezione donna per la prossima stagione estiva all’insegna della commistione. “Abbiamo lavorato soprattutto sulla trasversalità di fit, colori e materiali”, dice a FashionNetwork.com il presidente Claudio Marenzi. Nella Primavera-Estate 2023, trovano posto “colori acidi e naturali, nylon, seta e cashmere leggero, tessuti tecnici e fashion”, prosegue il numero uno di Herno.

Herno, PE 2023

“Oggi operiamo in un mondo privo di riferimenti. Questo ci stimola come azienda manifatturiera, perché abbiamo le capacità per produrre qualsiasi cosa, sia in termini di prodotto che di materiale o di stile. Il mercato ci sta premiando, nonostante il contesto geopolitico sia oggi imprevedibile”, continua l’imprenditore piemontese.
 
Le proposte femminili della label, fondata nel 1948 a Lesa (NO) dal padre di Claudio Marenzi, si dividono in tre grandi contenitori: Core, Lusso e Fashion. Domina lo stile street ed informale dove il fucsia ha un ruolo da protagonista, intervallato dal cammello e dalla stampa Jungle. Ai canonici capispalla – piumini, gilet e bomber – si affiancano una t-shirt, un pantalone effetto nightwear e una maxi gonna a ruota in nylon stretch. Completa il look la sneaker con il dettaglio Monogram in 5 differenti colori.

La collezione vista negli spazi di Via Solari ribadisce l’anima green dell’azienda, declinata nella linea Herno Globe, caratterizzata da colori forti e pensata inizialmente per i giovani, ma oggi diventata vero e proprio laboratorio di idee anche per la main collection. “La sostenibilità pone sicuramente un problema di gestione dei costi, ma è importante che sia al centro del dibattito per sensibilizzare il consumatore verso un acquisto più consapevole”, conclude Marenzi.
 
Herno conferma le stime di crescita per l’intero anno (+15% sul 2019) dopo aver chiuso un primo semestre in volata. Il 2021 era stato archiviato con 135 milioni di euro di fatturato, quasi in linea con i livelli pre-covid. (-2% sul 2019). L’azienda realizza il 75% del suo giro d’affari all’estero, trainata da USA e Giappone. 

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati