Business

Berwich stima un +12% il fatturato nel 2022 e realizza una campagna inclusiva


Ottimi risultati economici quest’anno per Berwich, il marchio di pantaloni 100% Made in Italy nato nel 2007 nel distretto tessile di Martina Franca (TA) dall’azienda Icoman S.r.l., che intanto ha presentato alla Milano Fashion Week la campagna mediatica “Fits Everybody”.

Berwich Fits Everybody – Foto: Jonathan Santoro

Berwich punta infatti ad ottenere un aumento di fatturato di circa il 12% al termine dell’esercizio 2022, fa sapere l’azienda pugliese a Fashion Network, dopo che il turnover del 2021 è stato di 11 milioni e ha superato il dato pre-Covid, quando si attestò a quota 9,8 milioni di euro.
 
L’Italia per Berwich conta circa il 35% rispetto al mercato straniero, che sta crescendo sempre di più. Dopo il conflitto russo-ucraino anche la mappa commerciale del brand ha cambiato fisionomia, attraverso nuovi interessanti sbocchi in Paesi come Kazakistan, Uzbekistan e, soprattutto, Nord Europa, Giappone, Turchia e Stati Uniti.

L’export rappresenta una fetta importante del business (il 65%), forte del dialogo con 480 clienti, ma anche l’Italia gioca un ruolo determinante, trainata soprattutto dal flagship di corso Manzoni a Milano, puntualizza l’azienda il cui stile è curato dal direttore creativo Massimo Gianfrate, ricordando come l’e-commerce, aperto durante la pandemia, oggi rappresenti il 5% delle entrate complessive di Berwich.

Massimo Gianfrate, direttore creativo di Berwich

Intanto, in occasione della recente Milano Fashion Week, Berwich ha presentato il progetto di comunicazione “Fits Everybody”, La nuova campagna, ideata da Domingo Communication e con le foto di Jonathan Santoro, vede come protagonisti 10 diversi volti scelti dal brand per comunicare inclusività, a rappresentare emblematicamente un’estetica senza barriere, dove la bellezza è data dall’unicità e dall’invito ad oltrepassare i tabù.

Con il progetto “Berwich Fits Everybody”, il brand va anche a sostenere nella stagione 2022/23 una realtà no profit, la ONG “Save the Olives”, organizzazione nata nel 2013 da un gruppo di volontari, che affronta l’epidemia di Xylella Fastidiosa in Puglia, terra natia del brand.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati