Business

annata record, con boom dell’e-commerce e crescita negli Stati Uniti


Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



3 ott 2022

Dopo il suo 50° compleanno, festeggiato lo scorso anno, l’azienda inglese di calzature e accessori di lusso Manolo Blahnik ha annunciato risultati record per il 2021.

Manolo Blahnik

La società ha rivelato che nell’anno finanziario 2021 ha visto il proprio fatturato aumentare del 65%, a 69,9 milioni di euro, con una crescita del 47% a dati comparabili. Allo stesso tempo, le vendite online globali del brand hanno registrato una crescita a tre cifre anno su anno a causa della domanda molto forte verificatasi durante i lockdown dell’inizio di quest’anno.

Il gruppo torna alla redditività con un utile ante imposte di 6,5 milioni di euro, dopo una perdita di 4,7 milioni nell’esercizio 2020. L’EBITDA è passato da 0,5 milioni a 8,8 milioni di euro.

La società afferma di aver registrato una forte crescita internazionale e che le chiusure di negozi in una serie di mercati chiave nel primo trimestre non hanno impedito alle vendite di raggiungere risultati record.

In questo periodo, il gruppo ha consolidato la propria presenza negli Stati Uniti inaugurando una sede e un nuovo flagship in Madison Avenue a New York, oltre a un secondo punto vendita a East Hampton. “Entrambi i negozi hanno registrato vendite incoraggianti nel loro primo anno”, ha affermato il marchio con sede a Londra e fondato dal designer spagnolo nato il 27 novembre del 1942 a Santa Cruz de la Palma come Manuel Blahnik Rodriguez.

Il creatore di prodotti di lusso ha anche lanciato una capsule collection per l’anniversario e pure la sua prima esperienza virtuale (“The Manolo Blahnik Archives: A New Way of Walking”) sul proprio sito web. Due eventi che, secondo lui, “sono stati accolti incredibilmente bene ai quattro angoli del mondo”.

L’esercizio 2022 ha portato anche una buona notizia: la storica e ampiamente commentata vittoria conquistata dalla firma britannica a luglio in un’interminabile battaglia legale contro un brand cinese.

“Dalla fine dell’anno, abbiamo continuato a registrare notevolissimi progressi, con vendite eccezionali e una vittoria particolarmente significativa per il marchio nel lungo caso relativo all’uso del marchio in Cina, un mercato che speriamo si sviluppi negli anni a venire”, ha affermato Kristina Blahnik, CEO dell’azienda.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati