Business

Texvall si riavvicina al fatturato pre-Covid e volge lo sguardo a Messico e Italia


Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



17 ott 2022

Il gruppo spagnolo di abbigliamento Texvall, specializzato nel commercio all’ingrosso, chiuderà l’esercizio 2022 con un aumento delle vendite del 30%, per un fatturato di circa 8,4 milioni di euro, cifra nettamente superiore ai 6,6 milioni del 2021. Guardando al 2023, oltre a recuperare i ricavi pre-pandemia (nel 2019 aveva fatturato 10 milioni di euro), l’azienda iberica punta a crescere soprattutto nei mercati messicano e italiano. 

Md’M è una delle firme del gruppo Texvall – Md’M

“Siamo un’azienda a conduzione familiare con 50 anni di storia. In questo tempo abbiamo fatto di tutto e attualmente c’è chi ci identifica come grossisti, ma andiamo oltre a questo, perché siamo noi che diamo valore aggiunto al prodotto. Tutto ciò che non è manifattura lo facciamo noi, dal design alla logistica”, spiega Juan de Santiago, CEO del gruppo.
 
Texvall opera con tre aziende: Md’M e Van-Dos, la cui rete commerciale è concentrata in Europa, e Archeologie, focalizzata sui key account e che comprende tutto, dalle vendite, tramite l’etichetta omonima, allo sviluppo di capi per conto terzi per i loro marchi.

Md’M, il principale marchio per volume di negozi, è distribuito in circa 800 punti vendita in Spagna e Portogallo (l’azienda tratta il mercato iberico come un unico insieme) e 400 sugli altri mercati europei, come Francia, Irlanda, Belgio, Italia e Paesi Bassi. Van-Dos, dispone invece di 400 punti vendita nella penisola iberica e circa 150 nel resto d’Europa.

“Lavoriamo anche con clienti in Giappone, e in Messico vendiamo da El Palacio de Hierro e Julio, un’altra catena di grandi magazzini. Lì non abbiamo agenti commerciali, ma lavoriamo direttamente con i rivenditori”, indica De Santiago.

Il Messico è proprio uno dei mercati target del gruppo per il prossimo anno. “Nel mercato messicano stiamo facendo molto bene e vogliamo entrare nella catena Liverpool. In Europa il nostro obiettivo è crescere in Italia, dove abbiamo già una discreta presenza, ma anche molto potenziale non ancora sfruttato, visto che è un Paese in cui il canale multimarca è ancora fortissimo”, aggiunge il CEO.

L’unico canale in cui Texvall opera con la vendita diretta al cliente finale è l’online che, pur rappresentando al momento una percentuale minima del fatturato del gruppo, è quello in cui sta concentrando buona parte degli investimenti. “Al momento, vendiamo online solo in Spagna e solamente gli articoli di Van-Dos e Md’M”, spiega Elena López, responsabile marketing ed e-commerce dell’azienda.

Con il 97% della produzione concentrata in Asia (il resto in Europa), Texvall lancia quattro collezioni Md’M all’anno e due collezioni Van-Dos. In che modo le attuali crisi dei trasporti e della supply chain hanno influenzato un gruppo con una tale attività internazionale? “Non abbiamo avuto problemi negli approvvigionamenti, ma i costi sono aumentati molto, sia per i trasporti e la logistica che per le materie prime”, conclude Juan de Santiago.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati