Business

l’aumento dei prezzi nel terzo trimestre fa crescere il giro d’affari


Versione italiana di

Laura Galbiati

Pubblicato il



28 ott 2022

Il colosso dell’agroalimentare e dei prodotti per l’igiene Unilever ha annunciato un giro d’affari in salita per il terzo trimestre, grazie a nuovi aumenti dei prezzi, prevedendo che le difficoltà legate all’inflazione si faranno sentire ancora il prossimo anno. I ricavi sono aumentati del 18% anno su anno a 15,8 miliardi di euro (15,7 miliardi di franchi svizzeri) nei tre mesi in esame.

I risultati di Unilever nel terzo trimeste 2022 – Unilever

Il gruppo, che possiede più di 400 marchi tra cui Dove, Axe, Knorr e Magnum, aveva già conosciuto una crescita simile nel primo semestre, sempre dovuta ad aumenti dei prezzi applicati per compensare quelli dei costi.
 
In dettaglio, le vendite di prodotti di bellezza e benessere sono salite del 24% a 3,3 miliardi di euro, mentre quelle per la cura della persona (Personal Care) sono aumentate del 20% a 3,6 miliardi di euro.

L’utile netto è diminuito, poiché gli aumenti dei costi hanno pesato sui margini, ma Unilever assicura nel suo comunicato stampa che crescerà il prossimo anno, così come nel 2024.
 
La crescita dei prezzi è arrivata al 12,5% nei tre mesi chiusi a fine settembre, con un impatto sui volumi venduti, che sono scesi del -1,6% nel periodo, precisa Unilever. La società prevede che i suoi ricavi aumenteranno più rapidamente del previsto per l’intero anno.
 
Effetti valutari, aumento dei costi delle materie prime e dei fornitori per l’impennata di energia e manodopera: molti fattori continueranno a pesare sui prezzi nel 2023, avverte il gruppo, e questo “nonostante la riduzione dei prezzi di alcune materie prime”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati