Business

Marcolin cresce in doppia cifra nei nove mesi


Marcolin chiude i primi nove mesi in volata con vendite nette in aumento del 21% a cambi correnti (+13,9% a cambi costanti) a 409,7 milioni di euro. Nel solo terzo trimestre, il gruppo di eyewear ha registrato vendite nette per 126,1 milioni di euro, in aumento del 24,3% sullo stesso periodo dell’esercizio precedente.

L’headquarter di Marcolin

In termini di aree geografiche, il contributo maggiore alla crescita arriva da Emea (+22,2%) e Americas (+19,6%) che, insieme, rappresentano più del 90% del business di Marcolin. In positivo anche l’Asia (+21,5%).
 
Al 30 settembre 2022, l’ebitda adjusted ha raggiunto i 50,5 milioni di euro, dai 42 milioni consuntivati nei primi nove mesi 2021. Bene anche l’ebitda margin adjusted che si attesta al 12,3% delle vendite nette.

I risultati – spiega la società in una nota – sono stati raggiunti grazie all’ottimo mix delle vendite e a una continua spinta all’efficienza produttiva e distributiva, nonostante l’aumento inflattivo che ha impattato, prevalentemente, i costi dei trasporti e di energia elettrica. 
 
Marcolin, attivo in oltre 125 Paesi con una propria rete diretta e un network globale di partner, intende rafforzare gli investimenti di marketing al fine di sostenere le future vendite attese. 
 
L’azienda, fondata nel 1961 nel cuore del distretto veneto dell’occhialeria, gestisce un portafoglio marchi con brand di proprietà (Web Eyewear, Marcolin e Viva) e in licenza, tra cui Moncler, Max Mara, Zegna, Tod’s e Gcds.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati