Business

Fiorella Rubino sale del 49% nel 1° semestre e rafforza l’omnicanale col progetto “Armocromia”


Con l’obiettivo di coinvolgere maggiormente le proprie clienti e creare con loro un legame sempre più intimo e duraturo, Fiorella Rubino, il brand di moda femminile per donne curvy del Gruppo Miroglio nato nel 2004 porta avanti il progetto della propria community, il gruppo Facebook “Le amiche di Fiorella’’. Aperto ad agosto 2022 e nato dalla co-creazione tra il brand e 109 clienti ambassador, il gruppo sul social ha raggiunto in modo spontaneo 3.000 partecipanti in soli 3 mesi. Un approccio che premia, visto che il marchio ha visto crescere il fatturato di quasi il 50% nel primo semestre di questo esercizio.

Rossella Migliaccio, esperta di Armocromia -Fiorella Rubino

In più, Fiorella Rubino si è spinto oltre nelle attenzioni dedicate alle proprie clienti con il progetto “Armocromia”, realizzato in collaborazione con Italian Image Institute, uno dei più importanti istituti italiani dedicati alla consulenza d’immagine. Insieme alla founder Rossella Migliaccio (esperta di immagine e autrice del libro “Armocromia”, Vallardi 2019), Fiorella Rubino ha ideato un progetto personalizzato ed esclusivo, che fornisce alle clienti la possibilità di approfondire lo stile e i colori che più le valorizzano.
 
Grazie a un team di personal shopper e alle consulenti d’immagine dell’Italian Image Institute, il brand propone alle clienti una serie di workshop dedicati all’armocromia. Inoltre prevede un percorso di training anche per la rete vendita, affinché sia aggiornata e pronta a fornire consigli di stile dettagliati.

In pochi mesi dall’apertura del canale, il marchio di abbigliamento donna ha ottenuto “ottimi risultati organici a vari livelli, sia qualitativi sia quantitativi, di cui siamo molto soddisfatti”, spiega a FashionNetwork.com Maurizio Leprotti, Brand Director di Fiorella Rubino. “Grazie ad essi possiamo monitorare e identificare le esigenze delle nostre clienti e trasferirle al nostro Ufficio Stile”. Secondo lui, “la richiesta di attivare iniziative legate all’armocromia è nata proprio dalla nostra community e abbiamo voluto tradurla in un progetto concreto”.

Le amiche di Fiorella – Fiorella Rubino

Anche grazie a questo approccio omnichannel arricchitosi di contenuti smart, il brand ha registrato un +49% di crescita di fatturato nel 1° semestre del 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021. Un ottimo risultato “considerando che nel primo trimestre del 2021 i negozi hanno subito tanti strascichi del post-pandemia, come chiusure nei weekend e affluenza in calo”, puntualizza Leprotti. “Abbiamo registrato anche un +21% di crescita del giro d’affari in questo esercizio al 30 settembre 2022 rispetto alla stessa parte di annata del 2021”.
 
Brand di Miroglio Fashion, la società del Gruppo Miroglio che cura il design, la produzione e la distribuzione a livello internazionale anche dei marchi Motivi, Elena Mirò, Oltre, Luisa Viola, Diana Gallesi, Ipekyol, Twist e Machka, Fiorella Rubino controlla 154 negozi al momento, compresi gli outlet. “Le nostre nuove aperture del 2022 sono state presso lo Shopville Gran Reno di Bologna Casalecchio e nel centro storico di Torino in Piazza C.L.N.”, precisa ancora il Brand Manager, che anticipa “l’apertura di uno store al Cilento Outlet nel dicembre 2022, con cui raggiungeremo a fine anno un totale di 155 boutique Fiorella Rubino. Una rete di negozi tutta concentrata sul mercato italiano, mentre col canale online il marchio è presente anche nei mercati di Germania, Spagna e Romania”.

Un negozio Fiorella Rubino, che a dicembre porterà i suoi store complessivi a 155

L’evento di lancio del progetto “Armocromia” si è tenuto il 26 ottobre presso lo store di Sesto San Giovanni in diretta Instagram con Rossella Migliaccio e la brand ambassador di Fiorella Rubino, Ilaria Bortolamasi. Prossimamente saranno organizzati altri eventi negli store di Torino, Verona Adigeo, Roma Eur e Molfetta che coinvolgeranno in totale 120 clienti “con l’obiettivo di far incontrare fisicamente le partecipanti della community”, conclude Leprotti, ricordando che il brand “sta investendo nell’inserimento di nuove competenze, come dei Community Manager e dei Fashion Editor in ambito marketing, e dei Designer in ambito prodotto”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati