Sfilate

Da giovani rifugiati la capsule ‘Adele per Add’


Di

Ansa

Pubblicato il



13 nov 2022

Un esempio di sartoria solidale, che coinvolge giovani rifugiati politici: è la linea Adele per Add, presentata a Milano, frutto dell’incontro tra il brand milanese di capispalla in piuma fondato nel 1999 e il progetto ‘Linea Adele’ lanciato nel 2013 dall’Associazione Francesco Realmonte Onlus.

La linea ‘Adele per Add’

Il laboratorio sartoriale “Linea Adele” ha l’obiettivo di garantire opportunità di lavoro gratificante a giovani in cerca di asilo tramite la creazione e la commercializzazione di prodotti sartoriali di diversa tipologia.

Per questa collaborazione, Add ha donato all’organizzazione diversi suoi capi di collezioni passate, che sono stati rivisitati e rielaborati da sarti e sarte del laboratorio. Ne è nata una capsule di pezzi unici, espressione di diverse culture e luoghi, piccole opere d’arte da indossare che saranno vendute per sostenere le attività dell’Associazione Francesco Realmonte Onlus, per aiutare ad orientare all’attività lavorativa altri sarti migranti.

Grazie al supporto di psicologi, a ogni persona che si rivolge all’Associazione – premiata con l’Ambrogino d’oro e il logo “Welcome for refugee integration” di Unhcr – viene offerto un percorso di conoscenza e maturazione personale per individuare e valorizzare le proprie competenze, le proprie propensioni, recuperando esperienze formative, lavorative e informali, riconosciute in un “passaporto di competenze” al termine del percorso in sartoria, pensato per rendere più semplice l’inserimento lavorativo.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.

Source link

Articoli correlati