People

Éric Pfrunder, braccio destro di Karl Lagerfeld e direttore dell’immagine di Chanel, è morto a 74 anni

Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



8 dic 2022

Éric Pfrunder, braccio destro di Karl Lagerfeld e direttore dell’immagine di Chanel, è morto a 74 anni.

Éric Pfrunder – Virginie Mouzat Instagram

Membro chiave della cerchia ristretta di Lagerfeld, Éric Pfrunder è sempre stato presente agli shooting fotografici realizzati da Karl per Chanel, per Fendi e per il suo marchio omonimo, così come durante i suoi progetti editoriali per grandi riviste.
 
“È con profonda tristezza che la Maison Chanel ha appreso della morte di Éric Pfrunder, a seguito di una lunga malattia”, ha dichiarato Bruno Pavlovsky, presidente della divisione moda di Chanel.

“Dal 1983 al 2019, durante quasi 36 anni di creazione di immagini all’interno del Fashion Department di Chanel, Éric Pfrunder è stato una parte essenziale e attiva del trio creativo che ha formato con Karl Lagerfeld e Virginie Viard, contribuendo a fare di Chanel la casa di moda di lusso par eccellenza”, ha aggiunto Bruno Pavlovsky.
 
Fu Éric Pfrunder a suggerire per primo a Lagerfeld nel 1987 di iniziare a organizzare degli shooting per campagne pubblicitarie, quando il designer tedesco si lamentò di com’era venuto un look-book.
 
Da allora, nessuna sessione fotografica con Lagerfeld è stata completa senza la presenza di Pfrunder, in particolare al 7L, lo studio fotografico di Karl Lagerfeld situato al numero 7 di rue de Lille, sulla rive gauchedella Senna a Parigi. Éric Pfrunder ha anche svolto un ruolo chiave nell’aiutare Lagerfeld a passare dalla fotografia su pellicola alla fotografia digitale, provando grande soddisfazione nell’introdurre Lagerfeld a nuove tecniche sperimentali di stampa e carta fotografica.
 
Nato in Algeria negli anni ’50, Éric Pfrunder, notoriamente cosmopolita, è stato nominato condirettore artistico della maison dopo la morte di Karl Lagerfeld nel febbraio 2019, quando lavorava al fianco di Virginie Viard, direttrice dello studio creativo di Chanel. Le responsabilità di Éric Pfrunder consistevano nel supervisionare la pubblicità, il marketing, i film, gli eventi e il digitale.
  
Dopo la morte di Lagerfeld, a Pfrunder fu affidata anche la cura del gigantesco archivio Lagerfeld, costituito da campagne, ritratti, i servizi fotografici per le riviste e studi di architettura, in cui Karl eccelleva particolarmente.
 
Più recentemente, Éric Pfrunder ha rivelato a FashionNetwork.com di essere entrato a far parte del consiglio d’amministrazione della startup attiva nella blockchain Lukso.
 
“Uomo leale e di grande fermezza, lavoratore appassionato, “Vorarbeiter” (caposquadra), come lo chiamava affettuosamente Karl Lagerfeld, Éric dedicò instancabilmente la sua eccezionale visione e competenza all’eccellenza di Chanel, condividendo generosamente le sue conoscenze e idee con il team del reparto dedicato alle immagini e, più in generale, con la divisione moda”, ha osservato Bruno Pavlovsky, usando volontariamente il termine tedesco “Vorarbeiter”.

“Il contributo che ha dato a Chanel è immenso. Porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi amici”, ha dichiarato il presidente della divisione moda di Chanel.
 
Alto, elegante, Eric prediligeva l’impeccabile abito nero, proprio come Karl, e sarà ricordato come un uomo naturalmente aggraziato. Lagerfeld ha persino disegnato per lui una camicia bianca con collo alto in stile edoardiano, realizzata da Hilditch & Key, il designer londinese di camicie che Lagerfeld amava.
 
È così che verrà ricordato, mentre i suoi amici e colleghi iniziano a postare ricordi su Instagram. La loro maniera di dire addio a Pfrunder, una vera leggenda nel mondo della moda francese.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Source by [author_name]

Articoli correlati