Industria

Capri Holdings svela i suoi progressi nella responsabilità sociale per il 2022


Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



16 dic 2022

Capri Holdings, la società proprietaria dei brand Michael Kors, Versace e Jimmy Choo, ha pubblicato giovedì il suo rapporto sulla responsabilità sociale d’impresa (CSR) per il 2022, mettendo in evidenza il lavoro che ha compiuto relativamente alla sostenibilità ambientale, ai cambiamenti climatici, ai diritti umani, alla diversità, all’inclusione e alla filantropia.

Capri Holdings ha comunicato i progressi nella responsabilità sociale d’impresa che ha ottenuto nel 2022 – Capri Holdings

Il rapporto CSR evidenzia come l’azienda abbia condotto una valutazione di rilevanza ambientale, sociale e di corporate governance (ESG) aggiornata, oltre a raggiungere il 62,5% di donne e il 25% di persone di colore nel proprio consiglio di amministrazione. Guardando al futuro, ha annunciato che il 10% della retribuzione annuale tramite incentivi per la sua leadership sarà legata a obiettivi ESG tarati su ogni individualità nel 2023.

Sul fronte ambientale, l’azienda ha ricevuto l’approvazione degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra (GHG) dall’iniziativa Science Based Targets (SBTi) e ha ottenuto una riduzione del 38% delle emissioni di gas serra nei riferimenti di guidance Scope 1 e Scope 2 rispetto all’anno fiscale 2019 di riferimento. Ha inoltre acquistato il 91% della pelle da concerie certificate secondo i più elevati standard ambientali e ha abbracciato iniziative di circolarità attraverso la riparazione e la rivendita.

Nell’ambito delle sue iniziative comunitarie, Capri è stata certificata negli Stati Uniti come “Great Place to Work” e ha ottenuto un punteggio di 90/100 nell’indice di uguaglianza aziendale della Human Rights Campaign Foundation. Attraverso la Capri Holdings Foundation for the Advancement of Diversity in Fashion, ha annunciato un nuovo ampio programma di borse di studio ed è entrata in [email protected], un’organizzazione focalizzata sull’emancipazione delle lavoratrici.
 
Infine, le sue iniziative filantropiche hanno incluso la donazione di oltre 30 milioni di pasti attraverso la campagna di beneficenza “Michael Kors Watch Hunger Stop”; l’investimento di 10 milioni di dollari nella Fondazione Versace a sostegno della comunità LGBTQIA+; il sostegno di Women for Women International attraverso la Jimmy Choo Foundation; il contributo agli sforzi per i soccorsi in caso di calamità per sostenere le persone colpite dalla guerra in Ucraina.

“Capri Holdings è un’azienda ricca di obiettivi. Che si tratti di fare la nostra parte per favorire un ambiente più resiliente, promuovere la diversità e l’inclusione o restituire qualcosa a chi ne ha bisogno, Capri si prende cura del pianeta e della sua gente. È questo scopo che ci manda avanti mentre perseguiamo i nostri obiettivi di CSR con ancora più determinazione”, ha affermato John D. Idol, presidente e CEO di Capri Holdings.

“Siamo soddisfatti dei progressi compiuti nell’ultimo anno e non vediamo l’ora di continuare a condividere il lavoro che la nostra community sta compiendo per prendersi cura del mondo che ci circonda”, ha aggiunto.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.



Source link

Articoli correlati