Business

Bucherer acquista il marchio danese Klarlund


Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



16 dic 2022

Bucherer accelera a livello internazionale. Dopo aver comprato la gioielleria statunitense Leeds & Son quest’estate, il gruppo svizzero specializzato nella distribuzione di gioielli e orologi di lusso, annuncia una nuova acquisizione, questa volta in Danimarca, che ha ad oggetto lo storico marchio locale di orologi e gioielli Klarlund. L’operazione, il cui importo non è stato reso noto, sarà finalizzata il prossimo 4 gennaio.

Il flagship dell’insegna danese a Copenhagen – Klarlund.dk

Il gruppo svizzero, che ha il suo principale flagship store di 2.500 metri quadrati a Parigi, nel quartiere dell’Opéra Garnier, “acquisisce i due negozi e il centro servizi dell’azienda danese, accedendo così a clienti di nuovi segmenti, che si aggiungeranno perfettamente alla clientela già esistente della boutique di Bucherer situata presso l’Illum, il famoso grande magazzino di Copenaghen”, ha dichiarato la società in una nota.
 
Fondato nel 1947 dall’orologiaio Povl Klarlund, il marchio danese è diventato rapidamente un punto di riferimento per gli appassionati di orologi e gioielli e per i collezionisti danesi, diventando dal 1955 il primo rivenditore ufficiale di Rolex nel Paese. Venduta nel 1989 alla società di investimento Pitzner Gruppen Holding (ex Pitzner Auto), l’azienda impiega circa 70 persone.

Klarlund dispone di due negozi a Copenaghen e di un laboratorio, “il più grande atelier certificato dei Paesi nordici”, dove i suoi esperti effettuano servizi e riparazioni per tutti i marchi commercializzati. Un plus per l’azienda svizzera di orologeria, che condivide con Klarlund anche la passione per il settore della gioielleria. Bucherer sottolinea infatti che la competenza dell’azienda danese nei gioielli “si combina perfettamente con le idee e gli obiettivi di crescita di Bucherer in questo segmento”.
 
“La storia e i risultati di Klarlund sono impressionanti e nutriamo un enorme rispetto per questa azienda familiare. Anche noi siamo un’azienda familiare e condividiamo con loro molti valori comuni, come l’attenzione ai dettagli, ma anche l’attenzione e la passione per un know-how eccezionale”, commenta Guido Zumbühl, amministratore delegato del gruppo Bucherer, dichiarando di voler “fare affidamento sull’attuale staff per un futuro comune”.
 
Da parte sua, Morten Pitzner, presidente della Pitzner Foundation, proprietaria di Pitzner Gruppen Holding, si dice soddisfatto di aver venduto Klarlund al distributore svizzero. “Era importante per noi trovare un nuovo proprietario con cui condividere competenze e valori comuni e che comprendesse Klarlund sia dal punto di vista dell’orologeria che della gioielleria. In Bucherer abbiamo trovato tali qualità (…) Ora abbiamo un solido partner internazionale, che rimane un’azienda di famiglia e che quindi difende questi valori”.

Il centro servizi del dettagliante danese – Klarlund.dk

Come sottolinea il massimo dirigente di Bucherer, “l’acquisizione fa parte della strategia per rafforzare ulteriormente la nostra presenza in Danimarca, e per dare seguito al nostro ingresso nel mercato locale nel 2016 con la nostra prima boutique, situata nei grandi magazzini Illum”.

Fondata nel 1888 da Carl-Friedrich Bucherer, negli ultimi anni l’azienda di Lucerna ha acquisito il distributore britannico di orologi di lusso The Watch Gallery, Tourneau, il più grande rivenditore di segnatempo d’alta gamma negli Stati Uniti, con cui Bucherer si è fusa per operare in questo mercato, e le insegne americane Baron & Leeds e Leeds & Son.

Ancora nelle mani della famiglia fondatrice, l’azienda elvetica commercializza le proprie collezioni attraverso la sua maison Carl F. Bucherer, oltre ad altri marchi rinomati. Conta 2.000 dipendenti e 40 negozi in Europa (16 in Svizzera, 13 in Germania, uno a Vienna, uno a Parigi, 3 a Copenaghen e 6 a Londra), più 34 punti vendita negli Stati Uniti.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati