Sfilate

Mugler torna a Parigi e sfilerà durante la settimana dell’alta moda


Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



9 gen 2023

La maison Mugler torna a sfilare a Parigi e questo mese presenterà il suo nuovo concept durante la settimana dell’Haute Couture. Un nuovo marchio rinomato si aggiunge così al programma, accanto a molti talenti internazionali.

Mugler, PE 2022 – Mugler

“Mugler tornerà in passerella il 26 gennaio 2023 alle 20:00 a La Villette con la presentazione della collezione Autunno-Inverno 2022/23 di Casey Cadwallader”, ha dichiarato la maison in un comunicato.
 
Questo défilé ‘see now buy now’ si svolgerà a La Villette, un gigantesco complesso nel nord-est di Parigi che comprende il più grande museo della scienza d’Europa, tre sale da concerto, il prestigioso Conservatorio di Parigi e la non meno prestigiosa Filarmonica parigina.

Tecnicamente, si tratta di una collezione di prêt-à-porter; eppure la sfilata di Mugler chiuderà la quattro giorni della settimana dell’alta moda, in programma dal 23 al 26 gennaio.

L’ultimo show fisico di Mugler by Casey Cadwallader è stato nel febbraio 2020, poco prima della pandemia di Covid-19 e del lockdown globale. Da allora, il creatore ha presentato solo sfilate in video.

“Questo nuovo concept offrirà un’esperienza immersiva e multicanale, davanti a un pubblico fisico”, precisa la casa di moda, controllata dal gruppo di profumeria francese Clarins.

Casey Cadwallader – Mugler

“La collezione sarà immediatamente disponibile sul sito di Mugler e presso una selezione di partner”, aggiunge.

Questo ritorno al format fisico coincide quasi esattamente con il primo anniversario della morte di Thierry Mugler, il fondatore dell’azienda, scomparso il 23 gennaio 2022 all’età di 73 anni, subito dopo la retrospettiva “Thierry Mugler: Couturissime”, che omaggiava tutta la sua carriera. Le idee di questo artista tuttofare hanno influenzato la moda, la fotografia, la cultura dei video musicali, la profumeria e i diritti degli omosessuali.
 
La mostra ha portato anche a una rivalutazione dell’opera di Thierry Mugler, finalmente incoronato tra i più grandi designer del XX secolo.
 
Thierry Mugler si è ritirato dalla propria maison nel 2002. Da quel momento, la casa di moda francese ha rinunciato a sfilare in passerella, ricominciando nel al 2011, quando è stato nominato direttore artistico Nicola Formichetti. Due anni dopo, David Koma gli è subentrato, ricevendo recensioni generalmente favorevoli.

Ma Casey Cadwallader rimane di gran lunga l’erede più apprezzato di Thierry Mugler. Come nessuno, si è appropriato dei molteplici e contrastanti codici della maison e ha saputo mescolarli con arte, mescolando robotica chic, estetica aviaria e trasparenze. Di conseguenza, oggi è uno dei designer più influenti del settore.

Mugler, PE 2022 – Mugler

Durante il lockdown, Casey Cadwallader si è distinto anche con ottimi video di presentazione delle sue collezioni, montati con rapidità, coinvolgendo star giovani e meno giovani come Bella Hadid, Irina Shayk, Alek Wek e Soo-Joo Park, più bionda che mai.
 
Gli altri stilisti faranno meglio a prepararsi: se continua a progredire così, Casey Cadwallader potrebbe rubar loro la scena alla prossima settimana della Haute Couture parigina.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Source link

Articoli correlati