Moda

La bellezza made In Italy di Lovrén sbarca in Europa e punta a nuovi mercati


Con sede in una villa settecentesca e prodotti interamente realizzati in Italia controllando l’intera filiera, dalle materie prime al confezionamento, l’azienda di cosmetica genovese
Lovrén continua ad ampliare la propria presenza all’estero: già distribuita in Francia, Spagna, Romania e Bulgaria, punta per il 2023 ad estendere la propria rete di vendita in otto nuovi Paesi.

Il brand di beauty appartiene al gruppo Clinicalfarma, nato nel 2018, ed è presente in circa 4000 farmacie in tutta Italia. L’export nel 2021 ha rappresentato il 41% della produzione, crescendo di quasi 14 punti percentuali, con un valore che ha superato i 4,8 miliardi di euro. Lovrén ha fatto il suo ingresso in Francia, in circa 1.500 punti vendita con una rete di 32 agenti diretti plurimandatari, in Spagna in circa 2mila farmacie e sta ampliando il suo mercato in circa 500 punti vendita in Romania e Bulgaria.

«Quando abbiamo cominciato a sviluppare l’idea di creare un marchio beauty, tra mille dubbi e perplessità, di una cosa eravamo certi: realizzare dei prodotti che fossero interamente made in Italy – afferma Diego Gulli, amministratore delegato di Clinicalfarma che, insieme ad Alessio Baldaccini, è alla guida di Lovrén -. Non abbiamo mai pensato, nemmeno un attimo, di rivedere questo punto, che è sempre stata per noi la base da cui partire per realizzare una linea che rispettasse i più alti standard di eccellenza. L’Italia infatti è il Paese a cui moltissime aziende estere di make up e skincare si affidano per la produzione, proprio perché è internazionalmente riconosciuta per la sua expertise nel settore e per l’alto livello di competenza dei suoi professionisti».

Link Sorgente

Articoli correlati