Eventi

Phillips sigla una vendita all’asta record di orologi per 64 milioni di euro

Di

AFP

Versione italiana di

Gianluca Bolelli

Pubblicato il



12 nov 2021

La casa d’aste Phillips ha messo a segno una vendita di orologi da record a Ginevra, con un totale di 248 lotti messi all’asta che hanno superato i 68,2 milioni di franchi svizzeri (64,4 milioni di euro) di ricavi, a testimonianza della forte domanda attuale per oggetti da collezione.

Shutterstock

Tutti i lotti hanno trovato degli acquirenti, con i 12 pezzi di punta che hanno tutti superato il milione di franchi durante le aste tenutesi nell’arco di due giorni a Ginevra, il 5 e 7 novembre, con l’azienda di orologi Bacs & Russo, ha indicato Phillips in un comunicato.
 
La casa d’aste ha comunicato che un orologio d’oro con carillon grande e piccolo dell’orologiaio indipendente Philippe Dufour è stato venduto per 4,75 milioni di franchi svizzeri, stabilendo un nuovo record d’asta non solo per un modello di questo produttore di segnatempo molto apprezzato dagli intenditori, ma anche per tutti i modelli di orologiai indipendenti messi insieme.

Philippe Dufour è uno dei grandi maestri orologiai contemporanei. Dopo aver iniziato da Jaeger-LeCoultre e Audemars Piguet, questo maestro orologiaio si è messo in proprio nel 1978 acquistando un laboratorio dove si è specializzato nel restauro di vecchi orologi, approfondendo così la conoscenza della meccanica fine, prima di far colpo alla fiera di Basilea nel 1992 con il proprio marchio.

L’11 e 12 dicembre prossimi, Phillips batterà all’incanto anche questo orologio da taschino Tourbillon George Daniels – Phillips

Tra i lotti più costosi, un cronometro di F.P. Journe, dal nome del suo fondatore François-Paul Journe, altra figura emblematica dell’orologeria indipendente, ha trovato un acquirente a 3,9 milioni di franchi svizzeri.
 
Accanto a questi segnatempo di produttori indipendenti di orologi, un modello del marchio Omega, uno dei valori più sicuri nelle aste di orologi, è stato venduto per 3,1 milioni di franchi svizzeri, mentre due modelli di Patek Philippe, la marca star delle case d’asta, sono stati venduti a 3,5 e 2,8 milioni di franchi.
 
Con questa sessione di aste, che “ha superato di gran lunga” le proprie stime iniziali, Phillips ha ottenuto il più alto ricavo “totale” mai realizzato in un’asta di orologi, ha affermato la società.
 
Le stime iniziali valutavano i 248 lotti offerti in asta tra 21,4 e 41,2 milioni di franchi.

L’11 e 12 dicembre prossimi, Phillips venderà all’asta anche questo Rolex Cosmograph Daytona Paul Newman “John Player Special” in oro 18 carati – Phillips

Phillips ha poi anticipato che la sua prossima battuta all’incanto di orologi di prestigio si terrà a New York, l’11 e 12 dicembre prossimi, la prima che organizzerà nella sua nuova sede di Park Avenue 432. Fra i 165 lotti presentati, i principali saranno uno spettacolare orologio da tasca Tourbillon George Daniels (importante anche storicamente in quanto è il quarto orologio mai prodotto da Daniels) e un eccezionale Rolex Cosmograph Daytona Paul Newman “John Player Special” in oro 18 carati e mai presentato sul mercato, ma ci sarà anche l’Omega Speedmaster indossato dall’autore americano Ralph Ellison dopo il successo della sua opera più famosa, Invisible Man.

Copyright © 2021 AFP. Tutti i diritti riservati.

Source by [author_name]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *