Innovazione

Moncler guida il settore moda nel Dow Jones Sustainability Index

Di

Ansa

Pubblicato il



15 nov 2021

In tema di sostenibilità “è chiaro a tutti che il futuro non può più tollerare esitazioni e mancanza di ambizione”. È il commento di Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato di Moncler che per il terzo anno consecutivo si conferma negli indici Dow Jones Sustainability World e Europe ottenendo, nello S&P Global Corporate Sustainability Assessment 2021, il punteggio più alto (89/100) del settore ‘Textiles, Apparel & Luxury Goods’ al 12 novembre 2021.

Moncler

“Abbiamo fatto molto per integrare la sostenibilità nel nostro modello di business, ma se guardo davanti a noi alle urgenti sfide sociali e ambientali, mi rendo conto che serve un netto cambio di marcia”, prosegue il numero uno di Moncler.

“Stiamo continuando a lavorare con i nostri fornitori per sviluppare materiali a minore impatto ambientale, abbiamo iniziato a riciclare i nostri scarti di produzione di nylon e la nostra piuma in un’ottica di economica circolare, tra qualche mese raggiungeremo la carbon neutrality nelle nostre sedi aziendali nel mondo, abbiamo definito degli obiettivi science-based di riduzione delle emissioni di CO2 e stiamo anche procedendo all’eliminazione di tutta la plastica convenzionale monouso. Il riconoscimento ottenuto oggi non è merito di pochi, ma di tutti in azienda. Sono grato di vedere ogni giorno vivere le sfide della sostenibilità con consapevolezza, impegno, coraggio e umiltà”, conclude Remo Ruffini.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.

Source by [author_name]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *