Business

Alibaba scinde le attività cinesi e internazionali per stimolare la crescita


Versione italiana di

Laura Galbiati

Pubblicato il



7 dic 2021

Di fronte a un’erosione della sua crescita nel mercato domestico, Alibaba annuncia la creazione di due strutture separate per le sue attività cinesi e internazionali; l’obiettivo è che l’espansione estera funga da driver di crescita per il colosso cinese delle vendite online. L’annuncio è stato fatto dal CEO Daniel Zhang in una lettera indirizzata ai team e trasmessa dall’organo di stampa aziendale di Alibaba, Alizila.

Jiang Fan assume la Presidenza della nuova divisione dedicata al business internazionale – Alizila/Alibaba

Nasce così una divisione denominata “International Digital Commerce”, posta sotto la direzione di Jiang Fan, entrato a far parte del gruppo nel 2013 e che in passato ha ricoperto il ruolo di Presidente dei siti Taobao e Tmall. La divisione integrerà le attività di Aliexpress (Europa), Alibaba.com (BtoB) e Lazada (Sudest asiatico). Un perimetro di 2 miliardi di potenziali cyber-acquirenti, sul quale il gruppo vanta 285 milioni di consumatori.
 
“Mentre continuiamo a costruire un approccio multi-driver per stimolare la crescita futura, una corporate governance diversificata diventerà la nuova strategia organizzativa di Alibaba per il futuro”, ha scritto Zhang nella sua lettera. “Vogliamo esplorare nuovi approcci di corporate governance per stimolare maggiormente innovazione e creatività all’interno dei nostri team e delle nostre società (…). Continueremo a concentrarci sul diventare un’azienda veramente globalizzata e crediamo che i mercati esteri presentino molte interessanti potenzialità e opportunità da cogliere. Abbiamo fiducia nei nostri team locali e stiamo tracciando la strada da seguire con un piano strategico olistico e una stabilità organizzativa per raggiungere i nostri mercati esteri”.

Il gruppo ha poi creato una seconda divisione, denominata “China Digital Commerce”, affidata a Trudy Dai, membro fondatore di Alibaba, che in precedenza ricopriva la carica di President Industrial E-commerce e Community E-commerce. La divisione integrerà Tmall, Taobao e Taobao Deals, il marketplace della comunità Taocaicai e il portale BtoB 1688.com.

La sede di Alibaba a Hangzhou – Shutterstock

Questa suddivisione non è banale: in un momento in cui le attività internazionali rappresentano ancora solo il 5% del business, il gruppo prende atto di una crescita interna in fase di stallo. Tra una maggiore concorrenza e una regolamentazione più severa da parte delle autorità cinesi, la società spera nel migliore dei casi in una progressione del 23% nel 2022, mentre prima della crisi normalmente aumentava di circa il 50% il proprio fatturato. È quindi fuori dall’Impero di Mezzo che la società intende cercare la sua crescita.
 
L’annuncio arrivano lo stesso giorno di una nomina importante, quella di un nuovo CFO. Il 1° aprile Maggie Wu lascerà il suo posto, dopo aver tenuto le redini delle varie IPO realizzate dal gruppo negli ultimi anni. Gli succederà Toby Xu, entrato a far parte di Alibaba nel 2018 e che finora ha ricoperto la carica di Vice Direttore Finanziario.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Articolo preso da Fashio Network Italia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *